ADEUS JOSE’

Cosa fare con gli italiani? Pubblicato in quaderno di Saramago da massimolafronza il 18 febbraio 2009 di Josè Saramago Mi rendo conto che la domanda potrebbe suonare in qualche modo offensiva a un orecchio delicato. Di cosa si tratta? Un semplice particolare per chiamare in causa un intero popolo, per chiedergli conto dell’uso di un voto che, per la gioia di … Continua a leggere

Per loro noi siamo merce di scambio

Buon anno ai disoccupati, ai padri di famiglia senza lavoro, ai precari lasciati a casa, a centinaia di detenuti uccisi in carcere senza giustizia, ai lavoratori che passeranno il nuovo anno sui tetti per difendere il loro posto di lavoro, agli studenti senza un futuro, ai ricercatori senza fondi, aimalati senza assistenza e ai loro familiari che si sostituiscono allo … Continua a leggere

questi ragazzi chiedono che la loro lettera venga diffusa

“Se La Russa mi augura il cancro” Salve, sono un ragazzo di 31 anni che da due anni lavora e vive a Barcellona. Premetto che purtroppo non abbiamo filmati ne’ una documentazione audio circa l’accaduto, perciò posso solo limitarmi a raccontarlo. Erano circa le 17 di martedì: io e i miei colleghi di lavoro ci godevamo gli ultimi minuti di … Continua a leggere

Contro l’indifferenza

  Ricordare contro l’indifferenza … di  questi  tempi  può servire, certo non bastare; ci sono pagine o citazioni che secondo voi vale la pena riportare? Io propongo questa “Odio gli indifferenti” Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è … Continua a leggere