Solo fantascienza?

  Solaris è un oceano intelligente e capace di agire che avvolge, ricoprendolo, un pianeta orbitante ai confini di un universo grandemente sconosciuto.E’ un essere pensante in grado di confrontarsi a livello superiore con il cervello umano e con l’intelligenza artificiale di sofisticati computer. Una società umana assai progredita ha realizzato le macchine spaziali per percorrere l’universo in tempi apprezzabili … Continua a leggere

TRIVELLAZIONI

Questo documento, anche se lungo, è un utile strumento di conoscenza per iniziative di difesa ambientale. Il sottosuolo italiano nasconde un miliardo e mezzo di barili di greggio. Un business da 100 miliardi di dollari ancora da sfruttare  E sono sempre di più le richieste per trivellare http://www.aspoitalia.it/   Petrolio all’italiana. Non siamo il Texas, e nemmeno il Kuwait. Ma … Continua a leggere

Nucleare- Dose massima: zero

Movimento Airone Rosso MOVIMENTO CIVICO E ANTINUCLEARISTA CAORSO martedì 9 febbraio 2010 Dose massima: zero (ovvero: i rischi della modica quantità di radiazioni.) Curiosamente, mentre si conoscono gli effetti di dosi massicce di radiazioni atomiche dovute a fattori “incidentali” ( da Hiroshima a Chernobyl, per capirci), poco o nulla viene scritto sulle conseguenze derivanti dall’assorbimento di piccole dosi di radioattività … Continua a leggere

SANZIONI SALUTARI

La Commissione europea ha avvisato che sono in preparazione sanzioni amministrative per città/province che non stanno ottemperando alle direttive circa il contenimento degli agenti inquinanti: fra le province anche Lodi e praticamente la Lombardia. Ovviamente i pubblici  amministratori si sbracciano per addossare colpe ad altri oppure tacciono fregandosene. La preoccupazione è data dalle sanzioni, della nostra salute (ma anche della loro) … Continua a leggere

TERRENI IN VENDITA

A Lodi dietro la Baerlocher, azienda chimica ad alto rischio dove è esploso un reattore contenente cloro due settimane fa, c’è una vasta area di campagna che confina con la strada provinciale per Borghetto e che è annualmente coltivata per cereali, a tutta prima è una zona di campagna inserita in un contesto di campagna ed è a sud rispetto … Continua a leggere

LODI: CHIUDIAMO IL TRAFFICO, APRIAMO LA CENTRALE

Nel giorno in cui l’amministrazione comunale decide con un  gesto simbolico di chiudere al traffico per qualche ora la città, ricordiamo che la qualità della vita nel Lodigiano perde otto posizioni e arriva al 60° posto secondo Legambiente,  il giornale locale comunica che lunedì 1 febbraio  inizieranno il lavoro i primi 15 dei 20 dipendenti del nuovo impianto a turbogas … Continua a leggere

TESTA DI ASSESSORE

L’assessore regionale Ponzoni racconta dei benefici dati dalla regione Lombardia per il miglioramento dell’aria ambiente, dice che è migliorata rispetto a 20/30 anni fa (quando veniva usata anche la nafta per i riscaldamenti), che gli inquinanti sono stati tutti debellati, che si può ridurre la temperatura dentro casa e limitarsi a 20° e che i comuni devono intensificare i controlli … Continua a leggere

Lodi si conferma “capitale” dei tumori

Dai dati  Istat  riferiti al 2006 la mortalità nel territorio si conferma la più elevata d’Italia. Il tasso di mortalità è di 33,6 casi ogni 10mila abitanti. In Lombardia  hanno superato la soglia dei 30 casi ogni 10mila abitanti: Bergamo (31,2), Cremona (31,6), Brescia (30,1) e Sondrio (30,2), Pavia è a quota 29, Milano e Piacenza hanno oltrepassato i 28 … Continua a leggere

Aziende a rischio: tra Sudmilano e Po diciotto bombe ecologiche

Il Lodigiano  è un territorio con parecchie  aziende chimiche, la Baerlocher è  una di queste, ne conta dieci, tutte catalogate come “attività a rischio di incidente rilevante”. L’incidente rilevante prevede l’esplosione o la perdita di materiale tossico che può avere conseguenze sulla salute dei cittadini. Alcune imprese sono “bollate” come a rischio elevato: Baerlocher, Sovegas e Sasol ne sono un esempio, fanno … Continua a leggere

CHI CI GUADAGNA?

Il presidente della provincia di Lodi afferma di avere risolto lui la questione EAL compost dopo 7 anni di nullafacenti amministratori di centrosinistra. Effettivamente la EAL compost un bel po’ di fastidio lo ha dato e negli anni ha prodotto solo deficit di bilancio e nessun prodotto vendibile. La soluzione brillantemente trovata e adottata consiste nella vendita di azioni (che … Continua a leggere