GIUSTIZIA BORGHESE

Il Manifesto di sabato 19 febbraio pubblica una lunga lettera di Spataro procuratore della Repubblica di Milano http://www.ilmanifesto.it/il-manifesto/in-edicola/numero/20110219/pagina/10/pezzo/297580/ che argomenta sulla questione Battisti come pubblico ministero direttamente coinvolto al tempo in cui vennero emesse le condanne.
Questa sua lettera è una risposta critica alla difesa di Battisti fatta dalla giornalista Fred Vargas di Le Monde il 27 gennaio; è definita per punti tra i quali tocca diversi argomenti e la accusa di scrivere con sicumera infondata rispetto all’innocenza politica di Battisti. Attacca l’infondatezza delle sue posizioni che lo vorrebbero libero invece che estradato in Italia.
Spataro si dice sicuro che il sistema carcerario italiano e anche la magistratura non costringerebbero Battisti a un regime carcerario duro e non democratico, si dice certo della concretezza e della esattezza delle condanne emesse perchè Battisti è prima di tutto un delinquente assassino, politicizzato in parte in carcere approfittando della situazione politica di quegli anni

Afferma che è pretestuoso sottolineare qualche contraddizione contenuta in una delle condanne ( Battisti è stato condannato per due omicidi diversi ma non poteva essere contemporaneamente in due posti differenti)
Spataro che è stato magistrato inquirente è certo solo delle affermazioni del potere di cui lui è stato strumento, non prende in considerazione e non gli interessa farlo il fatto che questo potere si è sempre comportato e lo fa ancora in modo vendicativo e coercitivo con tutti i carcerati anche quelli in attesa di giudizio a meno che questi non facciano parte del potere stesso.
E per ultimo Battisti in Brasile non è libero, è in carcere e allora anche Spataro vuole Battisti in Italia solo per vendicarsi?

GIUSTIZIA BORGHESEultima modifica: 2011-02-21T23:38:04+01:00da officinafuturo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento