Per loro noi siamo merce di scambio

Buon anno ai disoccupati, ai padri di famiglia senza lavoro, ai precari lasciati a casa, a centinaia di detenuti uccisi in carcere senza giustizia, ai lavoratori che passeranno il nuovo anno sui tetti per difendere il loro posto di lavoro, agli studenti senza un futuro, ai ricercatori senza fondi, aimalati senza assistenza e ai loro familiari che si sostituiscono allo

stato, ai giornalisti che fanno ancora i giornalisti, agli insegnanti che fanno ancora gli insegnanti, a coloro che pagano le tasse anche per chi non le ha mai pagate e viene condonato da Tremonti con un infame 5%, agli emigrati che vengono derisi a causa del loro paese di provenienza e a quelli il cui il loro conto corrente è stato svuotato dallo stato attraverso i conti dormienti, agli italiani che tengono in vita il loro paese perché si fanno il mazzo (operai, impiegati,artigiani), a chi ha perso il Tfr e a chi perderà parte della pensione dall’anno nuovo, alle mammee ai papà che vivono nelle città piùi nquinate del mondo e ai loro bambini con la tosse cronica, a chi viaggia per lavoro e non sa mai quando e se arriverà, a tutte le vittime uccise dallo stato e dalle istituzioni, a chi ha perso la propria casa perché le banche usuraie non gli ha ridotto la rata del mutuo, a tutti gli amministratori del nulla che inquinano il nostro territorio per sanare sulla nostra pelle i buchi di bilancio, (alla faccia del popolo sovrano!), a tutte le cancroaziende che hanno stuprato il nostro territorio contro la nostra volontà (Sorgenia, Unilever, Thermal,eccetera…), a tutti gli amministratori delegati delle multinazionali che hanno rovinato famiglie intere in cambio del Dio denaro, a tutti i funzionari che si vendono per 1500 euro al mese mettendo la testa nella sabbia.

 

Infine al sindaco Parmesani e a tutti i consiglieri comunali di maggioranza della nostra città (Lega Nord,Pdl,Udc) che hanno votato a favore e accettato di sedersi al tavolo con Sorgenia che sta costruendo una megacentrale a Bertonico che produce solo ed esclusivamente cancro oltre ad enormi profitti a favore del compagno De Benedetti, dimenticando che anche alcuni dei loro cari sono mortidi cancro. Dovrebbero sparire, dissolversi nel vento, nascondersi oppure emigrare inaltri paesi,magaria Mururoa, un’isola bellissima dovesono stati fatti esperimenti nucleari, sarebbe il loro ambiente naturale.

Per loro noi siamo merce di scambio, la nostra salute in cambio di denaro, per questi pseudoamministratori decomposti, incapaci, superficiali, con la sindrome della poltrona, Cancrosorgenia ha messo sul piatto la modica cifra di 1.156.000.00 euro incambio di nuove emissioni velenose che incentiveranno nuove malattie,nuovi tumori e loro hanno naturalmente accettato.

Ma come mai prima delle elezioni non volevano questa maledetta centrale: è l’ennesimo inganno per chi li ha votati.

Il centrosinistra l’ha voluta fortemente questa centrale e loro sono diventati complici del PD e di Cancrosorgenia, complimenti per la coerenza.

Sapete cosa vale la nostra vita per la giunta di centro destra che governala città di Casalpusterlengo? Circa77,07 euro procapite, neonati compresi.

Riprendiamoci il diritto di decidere il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti: purtroppo il nostro è già compromesso.

Buon anno sindaco Parmesani buon anno!)

 

Gianfranco Carelli

Esperto commissione ecologia e territorio del PCL di Casalpusterlengo

da lettere al cittadino 02.02.2010

 

Per loro noi siamo merce di scambioultima modifica: 2010-01-09T08:21:00+01:00da officinafuturo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento