CHI HA PAURA DEI CENTRI SOCIALI?

Certamente chi ha paura della Cultura, soprattutto chi teme una cultura diversa dalla propria. I fondamentalisti italici sono scesi in campo, anche a livello locale. La paura del “diverso” fà di tutta un’erba un fascio: da chi parla una diversa lingua, a chi ha la pelle di un altro colore, ma anche chi porta tatuaggi, piercing, chi veste in modo … Continua a leggere

E’ SOLO UN FILM?

Nel giugno 1982 gli israeliani assediano a Beirut 15000 combattenti dell’OLP– nell’agosto 82 viene eletto presidente del Libano Gemayel gradito a maroniti e israeliani–un accordo intervenuto il 19 agosto con il supporto degli USA stabiliva che i 15000 combattenti dovevano andarsene con il salvacondotto internazionale–la loro partenza viene attuata e conclusa entro fine agosto–il 1 settembre israeliani e falangisti libanesi … Continua a leggere

MANIFESTARE CON I PALESTINESI

Le manifestazioni contro la guerra in Palestina sono in atto, sono in programmazione, stanno evdenziando quanto di movimento è da qualche anno ormai diviso e stanno definendo quanto inutili siano alcune di esse e poco edificanti le altre. Non sto buttando tutto nel fuoco, ci butto solo alcune di esse: le altre quelle partecipate e in buona misura gestite dagli arabi … Continua a leggere

HIP HOP PALESTINESE

 i DAM Palestine fanno hip hop: sono palestinesi e rappano su temi universali riferiti all’occupazione dei territori palestinesi. un genere musicale, l’hip hop, che è anche stile di vita, nato nei ghetti neri americani, diventa strumento di protesta per  chi appartiene a una cultura distante da quella americana.  I DAm Palestine rappano su basi ritmiche e sonorità che si riallacciano alla … Continua a leggere

UN VALZER ZOPPICANTE

da il manifesto 9-1-09 Mariuccia CiottaÈ bello e terapeutico contraffare la Storia VALZER CON BASHIR DI ARI FOLMAN.  ISRAELE 2008 …documentario-cartoon sul massacro di Sabra e Chatila, diretto dall’israeliano Ari Folman, militare diciannovenne in quel settembre 1982 a Beirut. Più di 25 anni dopo, la strage continua, e il film conquista premi e allori crescenti… Non è un incubo di … Continua a leggere

per chi pensa ancora che i razzi di hamas c’entrino qualcosa con la carneficina elettorale scatenata dagli aspiranti premier israeliani….

Barak ha iniziato sei mesi fa a preparare operazione Gerusalemme, 28 dic. – (Adnkronos) – Il ministro israeliano della Difesa Ehud Barak ha iniziato sei mesi fa a preparare l’operazione militare in corso nella Striscia di Gaza, anche se l’ok definitivo del governo e’ giunto solo il 25 dicembre. Lo scrive il quotidiano Haaretz, raccontando l’attenta raccolta d’informazioni d’intelligence, coperta … Continua a leggere